Praiano, un paesino incantato nel cuore della Costiera Amalfitana

Luoghi
Ville e casette intonate allo stile naturale del paesaggio, una piccola spiaggia e tanti caratteristici sentieri, nella cornice blu del mare della Costiera. Benvenuti a Praiano!

Ci sono giorni in cui ascolti solo il rumore del vento. Altri in cui il mare sembra coccolarti con le sue melodie fatte dallo scroscio delle onde e il grido dei gabbiani. Altri ancora in cui il sole ti abbraccia forte fino a toglierti il fiato. O ti accarezza dolcemente, mentre tramonta al largo dell’orizzonte. E ti fa innamorare. La bellezza di Praiano ti conquista, travolgendoti con i suoi colori e con la sua tranquillità.

Arroccate si son
le case e chiede
e la gente fidente
con i Santi.
Su questo pezzo
di paradiso in terra,
che si affonda
sul mar
verde smeraldo
alla ricerca di assopite sirene”

Ville e casette intonate allo stile naturale del paesaggio, una piazzetta, tanti vialetti alberati, una piccola spiaggia protetta dalla costa. E di fronte sempre il blu del mare.

Le “passeggiate” più famose della Costiera Amalfitana

Praiano sorge su un promontorio e per avventurarsi alla scoperta degli itinerari affascinanti che nasconde, si incrociano le caratteristiche scalinate.

Centinaia di gradini, tra cui perdersi per lasciarsi stupire da incantevoli paesaggi. Le passeggiate più famose hanno nomi evocativi: “Terramare”, “Panorami” e la passeggiata di San Domenico.

La passeggiata di Terramare inizia dalla Marina di Praia e, attraverso un sentiero scavato nella roccia, si attraversa una salita abbellita con tipiche lavorazioni in ceramica e si giunge alla Torre a mare, dove si apre uno dei classici panorami della Costiera Amalfitana.

“La passeggiata di San Domenico” è adatta a chi ama i percorsi “spirituali”, quelli in cui il silenzio aiuta a ritrovare un po’ di sé. Il percorso, adorno di dipinti e ceramiche, conduce alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Castro, un piccolo edificio avvolto da un’atmosfera particolare, quasi rarefatta.

E infine la passeggiata più nascosta, quella che merita di essere trovata e conquistata: camminando verso la bella Positano, prima della galleria su strada, inizia una scalinata chiamata Via degli Ulivi che sovrasta Vettica, una frazione di Praiano. Imboccata Via Croce si arriva in località Tuocco. Da qui si ammira il primo dei panorami dell’itinerario: una vista spettacolare che abbraccia l’orizzonte tra Positano e Capri. Proseguendo in questo magico scenario si giunge alla Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli dal cui piazzale si apre un altro scorcio meraviglioso sul Golfo di Sorrento. Il terzo panorama, svelato dalla “Passeggiata dei Panorami” si trova alle spalle della chiesetta e regala la vista più incantevole di tutta la Costiera Amalfitana: da Praiano al Fiordo di Furore fino a Sorrento e alla costa del Cilento. Descrivere l’emozione è impossibile, va provata.

“Vezzosa ninfa tra gerani in fiore
n’appari a chi la vera pace aspira
gustar nel dolce palpito d’amore
che dal tuo sen, qual fiamma viva, spira”
(Don Domenico Irace)

“Abbasc a Praia” la spiaggetta dove ogni sguardo è già emozione e ogni pensiero è già sogno

La piccola spiaggia di Marina di Praia, racchiusa tra le pareti di roccia a strapiombo sul mare, è un luogo davvero suggestivo. Un tempo Marina di Praia, protetta dalla Torre a Mare di origine medievale, rappresentava un approdo sicuro per le navi e veniva definito “scarricaturo", in quanto zona dedicata a traffici e commerci.

Oggi è una spiaggetta molto tranquilla, bagnata da acque limpide e cristalline e delimitata da casette bianche che sembrano formare un presepe.

Da Marina di Praia partono barche per escursioni verso le grotte di Suppraiano e la famosa Grotta dell’Africana, accessibili esclusivamente via mare.

In questi luoghi la foto ricordo è d’obbligo: guardandola, l’emozione di quell’attimo vi strapperà un sospiro nostalgico e la promessa di tornare, là “abbasc a Praia”.

 

Scopri di più su questo prodotto nei Diari Salernitani