Sapore d’estate: friggitelli al sugo!

Ricette
Oggi conosciamo meglio i peperoncini verdi con una ricetta davvero gustosa

peperoncini verdi

Da maggio e per tutta l’estate c’è grande fermento intorno alle parule napoletane, le campagne in cui cresce una delle più dolci bontà estive: il peperoncino verde.

Un tempo la sua coltivazione avveniva soprattutto intorno alla fertile zona del fiume Sebeto e lungo le cosiddette “hortilizie” di Torre del Greco. Immaginate il grandissimo andirivieni di barche nel Seicento, quando venivano perfino da Sorrento e da Capri per rifornirsi di questo pregiatissimo ortaggio dai mille nomi!

Friggitelli, friarelli, friarielli o puparulilli d’o Sciummo?

Friarelli o friggitelli sono espressioni dialettali che significano “che si frigge” . Friggerlo, infatti, è il modo principale per cucinare questo saporitissimo peperoncino dalla forma affusolata e dall’estremità appuntita. Sul termine friarielli (con la “i”), il popolo campano invece si divide: a Napoli, per esempio, con questa parola si intendono solo le giovani infiorescenze delle cime di rapa. E non è mica finita! Esistono anche le espressioni peperunciello o puparulill d’o sciummo (del fiume), riferite ai grandi corsi d’acqua lungo i quali nasce questa varietà di peperone dal sapore dolce e intenso che oggi cucineremo secondo la ricetta tradizionale .

Friggitelli al sugo

I friggitelli al sugo sono una specialità campana gustosa e sostanziosa, ottima anche da sola come secondo piatto accompagnato da tanto pane croccante!

Ingredienti per 2 persone:

400 g di peperoncini verdi

10-15 pomodorini

uno spicchio di aglio

qualche foglia di basilico

sale q.b.

olio extravergine d’oliva Antonio Amato

Procedimento:

Lavate bene i peperoncini verdi, eliminando con cura il picciolo e i semini che sarebbero sgradevoli da mangiare. Ricordate di asciugarli molto bene con un panno per evitare che durante la cottura l’olio possa schizzare e farvi male. Prendete quindi una padella larga dai bordi alti e versate abbondante olio. Friggete i peperoncini per 6-7 minuti con il coperchio chiuso e a fiamma media. Una volta fritti, passateli nella carta assorbente.

Prendete adesso i pomodorini, lavateli e tagliateli in 4 parti. Potete soffriggerli con uno spicchio d’aglio nella stessa padella dei friggitelli, dopo aver eliminato l’olio in eccesso. Aggiungete qualche foglia di basilico e salate a piacere. Dopo circa 5 minuti, unite anche i peperoncini verdi e lasciate cuocere per altri 2 minuti. Buon appetito!

 

Scopri di più su questo prodotto nei Diari Salernitani