"O Susamiell", il dolce campano che porta in tavola la tradizione

Ricette
Con il loro sapore deciso e la caratteristica forma ad “S”, i Susamielli sono uno dei tanti dolci natalizi tipici della Campania. Vediamo insieme come prepararli!

I Susamielli

Un dolce squisito che porta in tavola la tradizione di un tempo, fatta di sapori semplici, profumi e quell'atmosfera tipica delle lunghe tavolate in famiglia. Si tratta dei Susamielli, un dolce natalizio tipico della Campania.

La caratteristica forma ad S dei Susamielli li contraddistingue dai Roccocò, immancabili sulle tavole natalizie dei napoletani.
Anche se molti credono che il nome Susamiello derivi dalla sua forma, in realtà, come informa Renato De Falco nel suo “Alfabeto napoletano“, il dolce di origine greca, deve il suo nome al fatto che venivano aggiunti all’impasto dei semi di sesamo, per meglio insaporire l’impasto.

Non un semplice dolce ma un’antica tradizione

La ricetta più antica dei susamielli è contenuta nel ricettario del 1788 del cuoco V. Corrado sotto il nome di “susamielli nobili”. Anticamente venivano preparate tre diverse ricette, destinate ai nobili ed i poveri. Quelli che venivano offerti agli zampognari erano chiamati “Susamielli dello zampognaro” ed erano costituiti da farina grezza ed ingredienti riciclati, come le bucce degli agrumi. I “Susamielli del buon cammino” erano destinati ai preti ed ai frati e presentavano un gustoso ripieno di marmellata di amarene. La ricetta destinata ai nobili, che vi proponiamo, è quella più diffusa ancora oggi.

INGREDIENTI

  • 250 di Farina per Dolci Antonio Amato
  • 250 grammi di miele
  • 100 grammi di zucchero
  • 100 grammi di mandorle
  • cubetti di cocozza (cucuzzata ovvero zucca candita) cedro e scorzette
  • "pisto” ovvero misto di spezie: di cannella , chiodi di garofano e noce moscata
  • un pizzico di ammoniaca

PROCEDIMENTO

  1. Sciogliete il miele in un pentolino.
  2. Sistemate la farina a fontana sul piano di lavoro, aggiungete mandorle e canditi tritati.
  3. Aggiungete il pisto, lo zucchero, l’ammoniaca e il miele.
  4. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. Dal composto ben compatto, formate dei “cordoncini” a forma di S.
  6. Disponete i susamielli ottenuti su una teglia da forno ed aggiungete delle mandorle su ognuno.
  7. Cuoceteli per circa 20 minuti a 180 gradi.

Pronti a portare un po’ di gusto campano a tavola? :)

 

Scopri di più su questo prodotto nei Diari Salernitani